UNI-INTERNAZIONALE UNIVERSITÀ POPOLARE DEGLI STUDI DI MILANO ® UNIVERSITÀ DI DIRITTO INTERNAZIONALE
Home » evidence-based.reviews

evidence-based.reviews

ATTENZIONE

ATTENZIONE: da oltre un anno un blog anonimo di nome evidence-based.reviews pubblica articoli diffamatori nei confronti di diversi atenei come il nostro.

Il blog, che diffama la nostra e altre Università, alcuni docenti e si comporta da stalker nei confronti di almeno novanta donne, è di proprietà di un certo Giuseppe Macario, che abbiamo denunciato. In attesa che la giustizia faccia il suo corso forniamo alcune informazioni in merito. 

 

1. 

Giuseppe Macario sarebbe  uno stalker che molesta donne in rete 

Lo hanno riportato alcune testate tra cui Rolling Stones (qui il primo articolo di Selvaggia Lucarelli e qui un secondo articolo). Ulteriori informazioni a questo link.

Le ragazze citate in precedenza sarebbero state raggiunte da Macario attraverso un sito citato nell’inchiesta di Rolling Stone: queste donne sarebbero state accusate di essere truffatrici, di spacciarsi per false professoresse, di essere predatrici sessuali e di estorcere denaro tramite ricatti.
Accuse pesantissime per un candidato alle prossime elezioni politiche nella circoscrizione Estero che, tuttavia, nessuno sembra conoscere. Rolling Stone sostiene che due giornalisti che lo hanno intervistato in passato lo hanno raggiunto soltanto via email, che risulta residente a Fiano Romano e che l’altra candidata presente in lista potrebbe essere – in base a un riscontro ottenuto dall’ufficio anagrafe del comune – sua madre
Una di queste ragazze ha contattato, con la promessa di essere protette dall’anonimato, il sito diretto da Selvaggia Lucarelli, sostenendo di essere stata diffamata da Macario. Il suo caso sarebbe simile a quello di altre ragazze: alcune di queste, separatamente, si sarebbero anche rivolte a un avvocato per intraprendere azioni legali nei confronti del presunto «candidato fantasma».

IL METODO UTILIZZATO DA GIUSEPPE MACARIO
Macario si inserirebbe in gruppi e pagine Facebook in maniera apparentemente innocua e poi inizierebbe a contattare le ragazze che appartengono a questi stessi gruppi, cercando di rovinare la loro carriera e la loro reputazione. Rolling Stone sta aspettando un riscontro dal ministero dell’Interno per avere maggiori informazioni su Giuseppe Macario e sulla documentazione che avrebbe dovuto depositare all’ambasciata per formalizzare la sua candidatura, anche perché – in base a un recente sviluppo della vicenda – la firma apposta dal notaio Luigi D’Alessandro (indicato sull’atto depositato da Macario nel sito del ministero dell’interno) risulta essere falsa.

2.

In almeno una occasione Giuseppe Macario avrebbe falsificato la firma di un notaio all'oscuro di tutto  e sembrerebbe abbia fatto lo stesso con oltre 500 firme alle ultime elezioni - Qui un articolo

3.
Sulla piattaforma Blogger/Blogspot di Google esistono blog di Giuseppe Macario con contenuti fasulli, cioè creati apposta dallo stesso Giuseppe Macario che millanta di essere talvolta docente universitario al MIT e altre Università americane (e una addirittura inesistente in Vaticano), in altri casi  vincitore di premi inesistenti.

 

Per saperne di più

Un sito in lingua italiana che segue la vicenda 

https://prof-giuseppe-macario.blogspot.com

 

Un sito in lingua inglese realizzato da una vittima di Macario  

http://giuseppemacario.info

 

Articolo di Selvaggia Lucarelli 

https://www.rollingstone.it/rolling-affairs/news-affairs/linquietante-storia-di-un-candidato-fantasma/403085/