Criminologia e Scienze Investigative applicate ai Beni Culturali e Antichità

Il Corso di laurea Magistrale in Criminologia e Scienze Investigative applicate ai Beni Culturali e Antichità prevede l’acquisizione di una base culturale specifica per quei percorsi criminologici incentrati sulla materia dei Beni Culturali.

Competenze di tipo sociologico e criminologico già acquisite con il percorso triennale danno le basi per poter entrare nello specifico caratterizzante rivolto ai crimini ed all’illegalità legate al patrimonio culturale, dando l’apprendimento necessario a saper riconoscere un bene culturale sia antico che moderno ed a classificarlo in base alle caratteristiche relative al contesto storico di quando è stato prodotto. L’acquisizione di queste informazioni sarà coaudivato dallo studio del contesto storico stesso così da poter dare delle nozioni esaustive a tutto tondo sull’argomento. Tutti gli insegnamenti saranno svolti con taglio criminologico e si affronterà anche la legislazione vigente che regola i Beni Culturali. L’attenzione sarà quinbdi rivolta al periodo greco-romano ed a quei manufatti oggetto di traffici illeciti e falsificazione dando gli strumenti per poterli riconoscere con uno sguardo archeologico e metodologico. Lo stesso percorso sarà fatto anche sui Beni Culturali riguardo l’arte moderna e contemporanea. Saranno infine studiate le criticità del settore relative al patrimonio culturale a rischio, le rotte illegali e le organizzazioni criminali coinvolte sia nel passato che al giorno d’oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *