Scienze della Comunicazione

- laurea triennale - 

Il laureato in Scienze della Comunicazione è un professionista che padroneggia con consapevolezza i processi comunicativi nell’organizzazione politica e sociale a tutti i livelli e approfondisce anche l’interazione a livello individuale e di gruppo. In questo senso, il corso di laurea in Scienze della Comunicazione fornisce le competenze per muoversi nelle complessità della comunicazione del mondo contemporaneo, con un’attenzione strategica ai contenuti in relazione ai diversi settori in cui la comunicazione di fatto si realizza: da un lato la comunicazione di massa, soprattutto nell’ambito della radio, della televisione e del cinema, dall’altro le nuove tecnologie del web 2.0.

 

L’obiettivo del corso di laurea è la costituzione di un profilo professionale per gli operatori addetti alla funzione di comunicazione con ruoli di responsabilità e/o di supporto.

180 crediti

3 anni

Sede Online

Opportunità e Vantaggi

Il corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione si pone l’obiettivo di formare laureati dotati di una solida preparazione culturale e di un'adeguata padronanza dei metodi di analisi, in uno scenario oggi in profonda e costante trasformazione per impulso della digitalizzazione dei processi comunicativi, della globalizzazione dei mercati e delle culture, dell'evoluzione delle professioni e delle dinamiche relazionali consentite da Internet.
Il corso prepara laureati in grado di operare nei diversi settori della comunicazione in ambito pubblico e privato presso istituzioni, associazioni, enti, aziende, editori, testate giornalistiche, agenzie creative di comunicazione e di organizzazione di eventi culturali, centri media, concessionarie pubblicitarie.
L'impianto generale del percorso di studi attinge a discipline dell'area umanistica e discipline dell'area sociologica e massmediologica, estendendo il progetto formativo in un’ottica interdisciplinare e di integrazione reciproca dei saperi. Il percorso è infatti concepito sulla base di un equilibrio fra discipline a carattere prevalentemente teorico e discipline che aggiungono alla dimensione teorica un profilo pratico-operativo.

 

Giornalista, autore radio-tv e consulente editoriale:
Si tratta degli sbocchi lavorativi tipici di chi si laurea in Scienze della Comunicazione. In particolare, molti non sanno che le redazioni di programmi radio e tv cercano neolaureati in media e linguaggi proprio perché siano inseriti nei team autoriali e organizzativi delle trasmissioni composti da profili che materialmente progettano una o più puntate. Ad esempio contattando gli ospiti, redigendo i testi che i conduttori dovranno pronunciare, curando la rassegna stampa, ecc.

Pr o Addetto alle pubbliche relazioni:
L’addetto alle pubbliche relazioni è colui che si occupa di costruire e mantenere una buona immagine dell’azienda nei confronti dei media e del pubblico, ma a differenza del reputation manager, lo fa anche offline parlando ad eventi, e redigendo statement ufficiali per conto della realtà rappresentata. Ha competenze di base nella comunicazione d’impresa e nell’analisi di campagne di comunicazione e informazione da parte di soggetti diversi (aziende, organizzazioni, istituzioni, ecc.).

Reputation manager e brand manager:

Si tratta di una figura che ha lo specifico compito di monitorare sui canali digitali la percezione che il pubblico o i consumatori hanno di un’azienda, di un brand, di un personaggio pubblico. Il reputation o brand manager sa come interagire con i canali social, per attivare le procedure di rimozione di contenuti lesivi dell’immagine o indesiderati ma soprattutto studia prima di pubblicare online il tono e il messaggio adatti alla presentazione ufficiale.

Addetto stampa o press officer:

L'addetto stampa è il professionista che gestisce le relazioni con la stampa e con i media per conto della società che rappresenta: un'impresa, un'istituzione, un ente locale, un partito politico, un personaggio famoso, un'organizzazione no profit.
È la figura principale all'interno dell'ufficio stampa.
Lavorare come addetto stampa a livello operativo significa promuovere sui media l'immagine dell’azienda o dell’organizzazione di riferimento: rivolgersi a stampa, televisione, radio, siti web e social network per diffondere informazioni su iniziative, eventi, prodotti, organizzare interviste con i portavoce della società, o rispondere alle richieste dei giornalisti.

Web communication manager, digital media manager, web content manager, social media manager:

Si tratta di espressioni diverse per indicare profili chiamati a gestire i contenuti online e le pagine o canali social ufficiali dell’azienda o realtà per cui lavorano. Alla base del loro mestiere c’è un’infarinatura di informatica, progettazione web e progettazione di pagine social.

Programma

Primo Anno

6 Ects – Metodologia Apprendimento Efficace
12 Ects – Leadership
12 Ects – Economia Politica
12 Ects – Sociologia della Comunicazione
12 Ects – Storia Contemporanea
6 Ects – Comunicazione Digitale

Secondo Anno

12 Ects – Management
12 Ects – Marketing
12 Ects – Principi di Sociologia
6 Ects – Organizzazione Aziendale
6 Ects – Marketing Internazionale
6 Ects – Comunicazione Aziendale 2
6 Ects – Comunicazione Aziendale 1


Terzo Anno

12 Ects – Fondamenti dei Mercati finanziari
12 Ects – Geografia Economica
8 Ects – Principi e Tecniche della Pubblicità
8 Ects – Psicologia dei processi decisionali
6 Ects – Lingua Inglese
4 Ects – Teoria e Tecnica Comunicazione di Massa
4 Ects – Le Filosofie
6 Ects – Tesi triennio

Hai altre domande?

Contattaci al
☎️ 02 30 31 0550
📩 [email protected]

oppure mandaci un messaggio cliccando il bottone qui sotto

Contattaci